img 347 6482020
img Via della Stazione di Palidoro 41 D/1 - 00054 Fiumicino (RM)
  • Follow us:
  • LinkedIn

Psicodiagnosi e valutazioni testistiche
La psicodiagnosi, con i suoi strumenti e le sue tecniche, rappresenta un sussidio valido e spesso insostituibile nella valutazione del disagio psichico. L’esame psicodiagnostico si fonda principalmente sull’anamnesi, sulla valutazione clinica diretta (attraverso l’osservazione e il colloquio), e sull’integrazione tra i test. È ormai largamente diffusa la consapevolezza, infatti, che la comprensione del malessere, in particolare quando questo si esprime sul piano emozionale e comportamentale, non può prescindere da un inquadramento della personalità del paziente. Non può fare a meno, cioè, di riferirsi al modo in cui la gestione delle emozioni e delle relazioni interpersonali, il sistema dei valori, convinzioni e aspettative riguardo al mondo, le sue risorse e potenzialità cognitive, lo stile con cui fa fronte alle difficoltà del vivere quotidiano, si sono integrate in un’insieme di funzionamento stabile che dà senso all’esperienza quotidiana della persona. Nel campo psicologico i test trovano un largo margine di impiego e assolvono a funzioni diverse tra loro. Volendo fare un raggruppamento di massima è possibile distinguere tra: test di personalità; test di livello (per valutare le funzioni cognitive); test per l’età evolutiva, creati appositamente per la valutazione dei bambini; test per i deficit di apprendimento, utilizzati ad esempio nel contesto scolastico; test neuropsicologici; test per la valutazione del decadimento cognitivo; test per la valutazione di specifiche funzioni cognitive (es. memoria, linguaggio…); test ad hoc per specifici disturbi (ansia, depressione…).